Il primo viaggio non si scorda mai…

Seppure con il tempo abbiamo collezionato altre mete il primo viaggio rimane indelebile nei ricordi.

Con Antigua tracciamo la nostra linea zero, il nostro punto di partenza perché di fatto è stato il nostro primo viaggio insieme e non potevamo non scrivere un articolo su questa bellissima isola.

Stiamo per atterrare!

Antigua in pillole.

Lingua ufficiale: inglese.

Capitale: Saint John’s (aeroporto internazionale).

Valuta: dollaro dei caraibi orientali e dollaro americano.

Vaccino: nessuno obbligatorio.

Ordinamento politico: monarchia costituzionale (appartenente al Commonwealth).

Ore di fuso orario: 4 ore e mezzo indietro rispetto all’Italia.

Cucina: creola.

Guida: a sinistra.

QUANDO ANDARE.

Antigua è un’isola caraibica ed il clima è tropicale.

I mesi invernali sono relativamente freschi e meno piovosi, gennaio e febbraio probabilmente sono i migliori.

Puo’ essere quindi una buona meta per staccare dal freddo dell’inverno che a volte sembra non finire mai!

Durante i mesi estivi la temperatura è più alta come anche le percentuali di umidità e di pioggia.

Da evitare assolutamente agosto e settembre per il rischio uragani.

LA NOSTRA ESPERIENZA.

Noi abbiamo passato 10 splendidi giorni ad Antigua ad inizio febbraio e ricordiamo la pioggia tropicale che ci faceva da sveglia molto spesso al mattino.

Nel giro di 10 minuti però il sole tornava ad essere l’unico protagonista pronto ad asciugare tutte le pozzanghere come se non avesse mai piovuto.

ANTIGUA PER VIAGGIATORI INDIPENDENTI.

Antigua è adatta a tutti i tipi di viaggiatori, anche per le famiglie con bimbi piccoli.

Le spiagge principali sono ben accessibili.

Ci sono numerosi resort ma è facile trovare alloggio anche in appartamento per chi preferisce dare un’impronta più indipendente alla propria vacanza.

DOVE ABBIAMO ALLOGGIATO.

E’ abbastanza semplice trovare alloggio in strutture come gli appartamenti ma se non avete voglia,  o tempo, di selezionarli sui motori di ricerca vi diciamo dove siamo stati noi.

Durante la nostra vacanza ad Antigua abbiamo alloggiato al Stoneyhill Studio Apartments , una bellissima struttura situata sopra una collinetta, vicino alle spiaggie di Coco Beach e Ffryes Beach.

L’appartamento è dotato di tutto: cucina, tv, radio, aria condizionata ed una splendida terrazza che si affaccia sul pendio verdissimo della collina che porta fino al mare.

Solo lei vale la scelta! Immaginatevi di svegliarvi con una vista simile… oppure di starvene rilassati sull’amaca… qui si respira pace!

Un’altra cosa importante è la pulizia, un aspetto da non sottovalutare mai.

La proprietaria del Stoneyhill, una gentilissima signora inglese, vive proprio lì, in una casa a pochi metri dagli appartamenti, il che da un senso di sicurezza nel caso abbiate bisogno di qualsiasi cosa, anche solo di un consiglio su dove andare a mangiare.

Al nostro arrivo ci ha lasciato un cellulare con una sim già carica ed è stato un servizio che abbiamo apprezzato davvero molto, perché si sa, le chiamate da oltreoceano, seppur brevi, costano!

Nell’area esterna c’è anche la piscina ed un barbecue a disposizione degli ospiti.

L’unica pecca della location è una ripida salita sterrata per arrivare agli appartamenti perciò diventa fondamentale il noleggio di un mezzo.

 

Vista dal nostro appartamento

I TRASPORTI.

La soluzione migliore e sicuramente più comoda è noleggiare un’ auto, meglio se un piccolo fuoristrada.

Ve lo diciamo perché anche se la strada principale è asfaltata, le strade minori invece sono sterrate.

Tenetelo in considerazione soprattutto se vi piace andare alla ricerca di spiagge nascoste.

Gli autobus fanno il giro dell’isola ed è senz’altro il modo più economico per spostarsi ma anche il più scomodo; prendetelo in considerazione solo se avete tanta pazienza e poca fretta.

Non ricordiamo che le fermate fossero ben segnalate sulla strada con tanto di orari, dovrete informarvi bene dai locali in questo caso.

I taxi non mancano nemmeno qua.

LA NOSTRA ESPERIENZA SUI TRASPORTI.

In quanto amiamo andare alla ricerca di spiagge sconosciute, abbiamo optato per l’auto.

Come da nostra abitudine ci siamo preoccupati di noleggiarne una al momento della prenotazione dell’alloggio, con l’aiuto della proprietaria dello Stoneyhill.

La guida è molto semplice e non ci sono tante rotonde a mettervi in crisi, almeno a noi solitamente sono le rotatorie a farci venire delle titubanze perché finchè si tratta di andare dritto non c’è nessun problema.

Stazione centrale degli autobus

 

ESCURSIONI.

Le escursioni non sono economiche e se pensate alla vostra vacanza ad Antigua in termini low cost dovrete fare delle scelte.

Fate il pieno di informazioni e scegliete quella che vi ispira di più.

Molti dépliant li troverete già dove alloggerete, per ulteriori informazioni potrete rivolgervi all’ufficio del turismo che ha sede nella capitale oppure al porto. E’ sempre un buon modo per avere informazioni aggiornate su costi, orari di partenza e giornate in cui vengono svolte determinate attività.

Abbiamo un po’ di rimpianto per non aver fatto l’escursione nella vicina Barbuda, il pacchetto completo ci sembrava un po’ costoso rispetto a ciò che offriva ma siamo certi che dal 2011 ad oggi siano state create valide alternative.

Abbiamo letto che è possibile raggiungere l’isola senza necessariamente acquistare un pacchetto, questa potrebbe essere una soluzione più economica.

La Pink Sand Beach di Barbuda, conosciuta anche come la spiaggia di Lady D, sarà un buon motivo per tornare.

Le escursioni sono per lo più legate al mare e potrete trovare un elenco qui.

L’ESCURSIONE SCELTA DA NOI.

Abbiamo optato per il giro dell’isola in catamarano con stop a Green Island per un po’ di snorkelling.

Antigua è l’isola della 365 spiagge ma non tutte sono raggiungibili da terra, oltretutto l’escursione via mare da un’idea più completa dell’isola.

Il comandante durante il tour racconta qualche aneddoto sull’isola, indicando i punti e le spiagge di principale interesse.

Non mancherà di indicarvi anche le ville appartenenti a personaggi noti tra cui Oprah Winfrey, Eric Clapton e l’ex capo del governo Berlusconi…. e forse il termine villa in questi casi è un po’ riduttivo!

Antigua è un’isola frequentata da vip e magari non mancherà l’occasione di incontrarne qualcuno.

Lo snorkelling non è stato niente di estremamente eccezionale ad essere sinceri, coralli e pesci non sono poi così colorati però nuotare in acque azzurrissime ha sempre il suo fascino.

Green Island

 

SPIAGGE.

Come gia’ anticipato, Antigua è l’isola delle 365 spiagge, una per ogni giorno dell’anno!

Viene subito da pensare che i locali hanno una grande fortuna per questa vasta scelta.

E siamo stati fortunati anche noi perché data la grande offerta molte di queste spiagge erano praticamente deserte.

Molte di queste sono anche prive di strutture o quando se ne incontrano sono poche o abbandonate (alcuni resort sono stati distrutti dall’uragano Katrina nel 2005 e la loro attività non è stata più ripristinata).

CARATTERISTICHE.

Tutta questo giova in termini di pace e silenzio, con i suoi pro ed i suoi contro.

Vi informiamo infatti che è possibile incontrare cani randagi, se avete paura magari evitate zone troppo deserte.

In generale portatevi sempre una buona dose di acqua perché la maggior parte delle spiagge non sono attrezzate.

Ogni spiaggia ha una propria caratteristica e le ambientazioni  sono diverse tra loro: la sabbia puo’ essere più o meno bianca, l’ambiente più o meno spoglio di vegetazione ed anche gli alberi non sono sempre gli stessi, non troverete solo palme a farvi ombra.

A seconda della loro posizione il mare potrà presentarsi piatto come una tavola oppure più mosso, per questo troverete un’ampia scelta di attività acquatiche.

In ogni caso la barriera corallina rimane sempre distante dalla riva, per quanto riguarda il colore del mare in tutte le spiagge regnano i tipici colori del Mar dei Caraibi.

IL NOSTRO CONSIGLIO.

Tra le tante spiagge vi segnaliamo: Coco Beach, Ffryes Beach, Galley Bay, Deep Bay ed Half Moon Bay.

Ma non c’è cosa più bella che armarsi di cartina ed andare a scovare la vostra spiaggia dei sogni.

Il nostro consiglio quindi è quello di non ascoltare i consigli, strano a dirsi ma è così.

E’ molto semplice girare per Antigua, non incapperete in difficoltà di nessun genere se userete il buon senso perciò lasciate spazio alla vostra voglia di esplorare.

 

CUCINA.

La cucina principale è quella creola, soprattutto a base di pesce, stufato o alla griglia, spesso speziato ed accompagnato da verdure e legumi.

Antigua sente molto l’influenza americana e sarà facile trovare anche bistecche ed hamburger.

Sempre nell’ottica di una vacanza a costi ridotti potreste provare anche i take away, siamo grandi sostenitori di questo genere di posti perché si ha l’opportunità di assaggiare la cucina locale in grandi quantità a prezzi bassi.

Ve ne abbiamo parlato anche in un post sulle Seychelles.

Un take away

Durante il nostro soggiorno abbiamo sfruttato la cucina del nostro appartamento varie volte perché una cosa che ci piace molto quando siamo all’estero è andare a fare la spesa e curiosare tra gli scaffali dei supermercati.

Nel caso di Antigua lo stile è un po’ quello americano, vi garantiamo che si possono trovare tante cose buone e la varietà non manca su ogni genere di alimento.

 

Siete mai stati ad Antigua?

Raccontateci la vostra esperienza nei commenti.