Il fatto che abbiamo collezionato più vacanze al mare che in montagna non significa che non ci piaccia, anzi.

Ad uno di noi due piace in particolar modo e continuando a leggere questo post lo scoprirete.

La montagna ha un suo fascino e negli ultimi anni sempre più persone l’hanno scelta come meta per le vacanze, anche d’estate.

In questo post vi parleremo della montagna in versione invernale come ci è stato richiesto da Momondo, quindi mettiamo gli sci e scendiamo in pista!

SCENDIAMO IN PISTA!

LA SETTIMANA BIANCA.

La settimana bianca può essere intrapresa come un viaggio all’insegna dello sport e del benessere oppure alla scoperta di città e borghi di montagna.

Entrambi i casi hanno un unico denominatore in comune ovvero uno scenario tra i più belli in Europa, per non dire al Mondo: parliamo delle nostre Alpi.

DIVERTIRSI FACENDO SPORT.

Lo sci è probabilmente lo sport più divertente ma ad essere sinceri non è proprio adatto a tutti, è necessario un minimo di preparazione atletica e soprattutto un indole incline alla velocità.

Se avete paura (come me) non dico che non faccia al caso vostro ma andateci con i piedi di piombo.

Il modo migliore per imparare a sciare è farlo con un maestro o con persone esperte che hanno la capacità di insegnare con molta pazienza, come il nostro amico Lele, sant’uomo!

Lo sci è fatto di discese più o meno ripide e di salite con impianti non sempre semplici da prendere se siete alle prime armi, come ad esempio lo skilift.

Ricordo ancora i miei primi approcci… ovviamente sono caduta ed una volta l’ho anche lasciato troppo presto rischiando di colpire chi era dietro di me come una palla da bowling fa con i birilli.

Imbarazzo mondiale, soprattutto quando vedevo dei bambini piccolissimi superarmi con una fare da professionisti!

Non bisogna mai perdersi d’animo, piuttosto una bella risata e ci si rialza!

SCI A VARI LIVELLI.

In tutti i complessi sciistici ci sono piste adatte ad ogni livello.

Per gli inesperti, una volta che avrete preso confidenza con gli sci e non sarete concentrati solo sulla tecnica saprete anche godere della natura e dei paesaggi innevati che vi circondano.

I COSTI DI UNA VACANZA IN MONTAGNA.

La settimana bianca non è proprio una vacanza low cost,

Soprattutto negli ultimi anni fare una vacanza in montagna sta diventando sempre più costoso, abbiamo percepito l’aumento soprattutto del costo degli skipass e degli alloggi.

Per fortuna questo aumento è proporzionale alla crescita del numero di strutture, soprattutto dei Garnì (strutture che offrono lo stesso servizio dei bed & breakfast ma con più camere a disposizione), in modo da lasciare al viaggiatore più possibilità di scelta.

Un altro costo da considerare è il noleggio dell’attrezzatura che si può fare direttamente in loco, valutate anche se vi può costare meno noleggiarla direttamente da casa.

Tentar non nuoce.

COSA PORTARE IN UNA VACANZA IN MONTAGNA.

Vi consigliamo di comprare almeno l’abbigliamento, approfittate del Black Friday o dei saldi di inizio anno se non siete sicuri che la montagna vi appasionerà.

Anche in posti come il Decathlon troverete ciò che vi serve a basso costo.

Vi servirà sicuramente la tuta da sci e qualche indumento termico tra cui maglie, calzamaglie e calzettoni.

Una berretta, uno scalda collo (più comodo della sciarpa), guanti da sci ed una maschera o un paio di occhiali da sole.

Questi ultimi sono fondamentali, ricordatevi che la neve riflette molto i raggi del sole e vi ripareranno anche in caso di nevicate.

Non dimenticate di portare con voi un burrocacao e la protezione solare.

In alta quota fa molto freddo ma allo stesso tempo si è molto esposti ai raggi solari.

QUELLO CHE ADORIAMO DELLA MONTAGNA.

Al primo posto in assoluto mettiamo il cibo, in ogni momento della giornata.

Le colazioni in montagna sono un qualcosa di memorabile, varie ed abbondanti per iniziare bene la giornata e pieni di energie.

Anche i pranzi nei rifugi sono degni di nota, portate generose e super gustose.

Al secondo posto delle cose che adoriamo della montagna sono i paesaggi innevati, le casine di legno imbiancate.

E’ tutto così candido, le città sembrano uscite da un libro di favole dei fratelli Grimm e questa vista ci rende felici.

Al terzo posto mettiamo le SPA, santo subito chi le ha inventate!

Terminata una giornata sugli sci non c’è niente di meglio di un bel idromassaggio seguito da una sauna per rilassarsi.

COME SI SVOLGONO LE GIORNATE IN MONTAGNA.

In montagna ci si sveglia presto per mettersi sulle piste il prima possibile.

Gli impianti in linea di massima aprono alle 8.30 e chiudono intorno alle 17.30 al massimo.

Considerate qualche pausa nei rifugi, oltre al pranzo, tra una sciata e l’altra.

Prima di cena cercate di infilare almeno un’oretta in una SPA per rigenerarvi.

I NOSTRI POSTI PREFERITI.

PERCORSO SELLARONDA.

In realtà questa è la lista personale di Isacco perché lo sciatore serio della coppia è lui.

In base alla sua conoscenza vale la pena spendere almeno un giorno per fare il percorso sciistico Sellaronda.

Questo complesso sciistico si snoda lungo 4 passi dolomitici intorno al massiccio del Sella attraversando le valli ladine: Val Gardena, Alta Badia, Arabba e Val di Fassa.

Completarlo vi impegnerà una giornata intera tenendo sempre gli sci ai piedi e può essere affrontato in senso orario partendo da una delle 4 valli.

Il percorso è di media difficoltà, affrontatelo se avete già una buona padronanza degli sci.

ALTRE STAZIONI SCIISTICHE.

Se non volete percorrere il Sellaronda per intero potrete comunque scegliere una delle quattro valli e divertirvi sfruttando anche solo una parte del comprensorio sciistico locale.

Tra tutte vi segnaliamo la stazione sciistica a Canazei.

Altrettanto degni di nota, oltre a questo percorso, sono gli impianti del Grostè a Madonna di Campiglio e a Plan de Corones.

DOVE DORMIRE.

Nelle zone limitrofe al Sellaronda vi segnaliamo Casa Forelle a Selva di Val Gardena, un appartamento che si affaccia direttamente sulle piste.

Se preferite soggiornare in albergo vi consigliamo l’Hotel Stella Montis a Campitello di Fassa, niente di estremamente lussuoso ma con la comodità di avere sempre le piste a due passi.

Se optate per Plan de Corones vi consigliamo l’albergo Sporthotel Rasen a Rasun, dotato di SPA al suo interno.

SOGNI SCIISTICI.

Tra i sogni sciistici (di Isacco) c’è un giorno il poter esplorare anche le piste della Valle D’Aosta che per motivi di distanza non abbiamo ancora raggiunto.

LE ATTIVITA’ PER CHI NON AMA SCIARE.

Se non amate lo sci e la velocità non è detto che non possiate amare la montagna.

Ci sono molte attività oltre allo sci (ed allo snowboard) nelle quale potrete dilettarvi.

Una ve l’abbiamo già anticipata prima: le SPA.

Ci sono tantissime belle strutture in montagna dove potrete starvene rilassati al caldo ammirando le cime innevate.

Se siete tipi sportivi potreste cimentarvi nello sci di fondo o in una qualche ciaspolata, le risate sono garantite, ve lo garantisco perché ne so qualcosa.

Non dimentichiamoci dello slittino!

Basta trovare il vostro modo di vivere la montagna, siamo certi che sarà una vacanza che vi piacerà.

Lasciatevi ispirare dalle destinazioni preferite dagli italiani per la settimana bianca in Italia secondo Momondo.

Raccontateci il vostro rapporto con la montagna nei commenti.