Se hai sempre rimandato un viaggio a Copenaghen perché pensi sia troppo cara, prendi nota di questi 10 consigli per far bilanciare i conti.

La capitale danese è una città costosa, non lo si può negare, ma con qualche accortezza si può riuscire a risparmiare senza privarsi di trascorrere esperienze indimenticabili.

Pronti a prendere appunti?

Aprite la cartina ed individuate questi 10 spot, partiamo!

Copenaghen come non te l’aspetti, 10 cose da fare gratis in città.

A dire la verità questi sono consigli imperdibili per chiunque avesse in programma un viaggio a Copenaghen, nessuno escluso.

Vi sto per elencare 10 luoghi davvero splendidi che potreste includere nel vostro itinerario di viaggio.

 

BOTANIKS HAVE, il giardino botanico di Copenaghen.

Dopo una bella colazione, una passeggiata al parco botanico è proprio quello che ci vuole!.

Farsi riscaldare il volto dai raggi di sole mattutini immersi in una palette naturale non puo’ che riconciliarci con il mondo, non trovate?

Con un po’ di fortuna potrete fare anche simpatici incontri.

Se siete appassionati di botanica è possibile visitare il Palmehus, una serra ottocentesca che ospita piante tropicali (a pagamento).

Da abbinare alla visita al fiabesco castello di Rosenborg Slot e al mercato di Torvehallerne (fermatevi per colazione o pranzo).

 

CANALE NYHAVN, icona di Copenaghen.

Se il nome non vi dice nulla vi aiuto con una rievocazione visiva, qual è l’immagine simbolo di Copenaghen?

Senza dubbio il famosissimo Canale di Nyhavn ed i suoi edifici colorati sono l’immagine cliché della capitale danese.

Non si tratta di un luogo insolito ma se questo è il vostro primo viaggio a Copenaghen vale la pena fare un salto qui per due semplici ragioni: Nyhavn è un piacere per gli occhi ed una delle location ideali per scattare foto ricordo dalle cromature vivaci ed inconfondibili.

Da abbinare alla visita alla Sirenetta e a Kastellet (entrambe gratis).

Se alloggiate nella zona centrale di Copenaghen la posizione di Nyhavn è abbastanza comoda per essere raggiunta in qualunque momento, anche di sera (cosa che consiglio di fare).

 

NY CARLSBERG GLYPOTEK., arte e vista su Copenaghen.

E’ un museo che ospita una collezione privata di opere appartenenti a Carl Jacobsen, industriale della famosa birra Carlsberg.

Un passaggio qui vale la pena farlo anche solo per la sua bellissima hall decorata da palme giganti.

Dalla terrazza sul tetto si ha un’ottima vista sulla cupola dell’edificio, sulla città e sui Giardini di Tivoli.

Da abbinare alla vostra gita a Tivoli o nel quartiere Vesterbro, il martedì l’ingresso è libero!

 

DET KONGELIGE BIBLIOTEK.

La biblioteca più grande del Nord Europa ha sede proprio a Copenaghen.

E’ composta da una parte più antica collegata ad una struttura più recente chiamata “Diamante Nero“.

Da vedere se siete appassionati di architettura, di libri o semplicemente per sorseggiare una bevanda calda prima di proseguire con il vostro itinerario.

Da abbinare a Christiania e al quartiere Slotsholmen.

 

THORVALDSENS MUSEUM.

Anche in questo caso si parla di primati.

 Il Thorvaldsens fu il primo museo costruito in Danimarca (1848) grazie al nobile gesto dello scultore Bertel Thorvaldsens che donò la sua collezione privata al fine di vedere materializzato il suo sogno.

Le opere esposte spaziano dall’età greco-romana fino all’Ottocento.

Il mercoledì l’ingresso è libero.

Da abbinare ad una passeggiata nel quartiere Slotsholmen e Stroget oppure se siete alla ricerca di qualcosa da fare in una giornata piovosa.

 

CHRISTIANSBORG SLOT.

Rimaniamo sempre nel quartiere Slotsholmen ma questa volta lo ammiriamo dall’alto!

Se vi piacciono i panorami dall’alto questo è un modo gratis per fare qualche scatto interessante.

Non fatevi scoraggiare se c’è fila, è abbastanza scorrevole nonostante ci sia l’accesso limitato ad un certo numero di persone alla volta.

Vi garantisco che, soprattutto d’inverno, la permanenza in cima alla torre non durerà più di una decina di foto.

L’aria fredda vi convincerà a lasciare il posto al prossimo visitatore.

Da abbinare a Stroget, Quartiere Latino, Christiania.

Vuoi conoscere tutti i punti panoramici di Copenaghen? Li trovi qui.

V1 GALLERY.

E’ una galleria di arte contemporanea, tra le più innovative di Copenaghen.

Qui hanno trovato spazio lavori di alcuni tra i più famosi esponenti della street art tra i quali anche Banksy.

Da abbinare ad una passeggiata nell’affascinante quartiere di Vesterbro.

 

OVERGADEN.

Questo è sicuramente il più insolito dei luoghi ad ingresso libero a Copenaghen.

Si tratta di una galleria d’arte no profit dove vengono allestite una decina di mostre all’anno dedicate a fotografie ed installazioni di giovani artisti, non solo danesi.

Da abbinare ad una visita nel quartiere Christianshavn.

 

SUPERKILEN PARK., una Copenaghen inusuale.

Qui scatenerete la vostra fantasia nel realizzare simpatici scatti giocando con le linee disegnate sull’asfalto, sbizzarritevi creando divertenti illusioni ottiche.

Il Superkilen è un piccolo parco giochi, quindi adatto anche ai bambini.

Sono state realizzate delle collinette artificiali dove non sarà difficile veder sfrecciare gli skaters (direzionati verso il vicino impianto per skate).

Da abbinare ad una visita al quartiere di Norrebro.

 

RADHUS.

Il Radhus è il municipio di Copenaghen, la sua maestosa hall è visitabile gratuitamente.

Se siete fortunati potreste incontrare una coppia di novelli sposi proprio come è successo a me.

All’interno del municipio è custodito l’Orologio Mondiale di Jens Olsen che riporta sia l’ora legale che l’ora solare, l’orario dell’alba e del tramonto e altri dati curiosi.

Con 30 kr (4€ circa) è possibile prendere parte alla visita guidata che vi porterà in cima alla torre, un’altra occasione per guardare la città dall’alto.

Da abbinare a Stroget o prima di catapultarvi nel magico mondo di Tivoli.

Questi sono i miei consigli, se ne hai altri sarò contentissima di leggerli nei commenti.

Se stai pensando di visitare Copenaghen lasciati ispirare dal mio itinerario.