Di ragioni per visitare Lucca ce ne sarebbero molte più di 5, non fraintendeteci.

E’ una città che merita di essere inclusa nel vostro itinerario se state organizzando un viaggio on the road in Toscana.

Siamo certi che riusciremo a convincervi dandovi anche solo 5 ragioni, come è successo a noi.

Ci trovavamo in Toscana principalmente per visitare Pisa e per un po’ di relax alle terme ma non ci siamo voluti perdere una visita, seppur fugace, a Lucca.

Anche se ci eravamo già stati, o forse è il caso di dire proprio perché ci eravamo già stati, una passeggiata nel suo centro storico si fa sempre volentieri.

ARRIVARE A LUCCA.

Siamo arrivati in auto e con un po’ di fortuna abbiamo trovato parcheggio davanti alla stazione dei treni.

Se non avete intenzione di fermarvi molto è una scelta accettabile sia per la vicinanza al centro che per il costo, la prima ora ci è costata 0,50€ e le successive 1€.

IL NOSTRO ITINERARIO DI MEZZA GIORNATA A LUCCA.

Quanto tempo richiede una visita a Lucca?

Dipende sempre da cosa deciderete di fare, i tempi si dilatano se volete visitare mostre o musei e se mangiate al ristorante.

Come abbiamo scritto prima, Lucca non era prevista nel nostro itinerario ma abbiamo volutamente fatto un cambio di programma all’ultimo minuto riuscendole a dedicare un paio di ore.

In questo lasso di tempo abbiamo attraversato le mura per raggiungere il centro storico dove abbiamo mangiato un boccone al volo.

Due passi per le vie del centro poi ci siamo diretti verso la Torre Guinigi per ammirare la città dall’alto.

Non importa se non abbiamo visto tutto, rimane sempre una buona ragione per tornare.

5 RAGIONI PER UNA VISITA MORDI E FUGGI A LUCCA.

LE MURA.

Troviamo molto affascinante il centro storico protetto dalle sue mura.

Sono percorribili sia a piedi che in bici, magari lo scriviamo nella lista delle cose da fare la prossima volta che torneremo.

LE CHIESE.

Lucca è chiamata anche la città dalle 100 chiese per l’elevato numero di edifici religiosi.

Se vi piace visitarle quando siete in una città nuova qui avrete l’imbarazzo della scelta, ovviamente non sono esattamente cento, è solo un modo di dire!

LOCALI E RISTORANTI.

Fermarsi qui per un aperitivo, un pranzo o una cena a base di prodotti tipici toscani è sempre una buona idea.

Infatti non abbiamo perso l’occasione e questa volta di nuovo abbiamo assaggiato la cecina, una focaccina sottile a base di farina di ceci.

Qualcosa di simile lo avevamo gia’ assaggiato anche in Liguria, da provare soprattutto farcita.

LUCCA DALL’ALTO.

Il fatto che non siamo saliti sulla Torre di Pisa non mi è proprio andata giù, in questo week end la cima di almeno una torre la dovevo raggiungere!

Perciò con l’inganno ho portato Isacco fino ai piedi di Torre Guinigi, il biglietto di entrata era di soli 4 euro, questa volta non c’erano scuse!

Peccato per il tempo minaccioso ma vedere degli alberi crescere sulla cima di una torre non capita tutti i giorni.

Torre Guinigi non è l’unica torre a Lucca, la Torre delle Ore è ancora più alta.

La particolarità di quest’ultima è l’orologio che ancora oggi si carica manualmente.

STREET ART.

Quando visitiamo le città toscane ormai è diventato un gioco a chi vede per primo le piccole (ma grandi) opere di street art.

Da Exit Enter e Blub, gli artisti che abbiamo imparato a conoscere di più, a tutti gli altri.

QUANDO ANDARE A LUCCA.

Ogni momento è buono per visitare questa bellissima città.

Tra tutti ci sono due eventi rilevanti che vi segnaliamo: il Lucca Comics & Games ed il Lucca Summer Festival.

Il primo è dedicato agli amanti dei fumetti, il secondo invece è un evento dedicato alla musica che si svolge tra giugno e luglio con ospiti di sia italiani che di fama internazionale.

Leggete anche l’itinerario tra cultura e street art a Pisa.